LE CELEBRAZIONI DAL 5 AL 7 DICEMBRE IL SITO UNESCO DI AQUILEIA COMPIE 25 ANNI E GUARDA AL FUTURO

FRANCESCA GREGO – 29/11/2023
Il riconoscimento è arrivato nel 1998, ma la sua storia è più che millenaria. Venticinque anni fa l’inclusione nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco diede il via alla rinascita di Aquileia – tra i più grandi e floridi centri urbani dell’Impero romano – e della sua straordinaria area archeologica, il più completo esempio di città dell’antica Roma sopravvissuta nei territori del Mediterraneo. Ma quella di Aquileia è una corsa senza fine: dagli scavi alla valorizzazione delle sue meraviglie, il sito friulano accoglie sfide sempre nuove. Si fermerà per tre giorni dal 5 al 7 dicembre per festeggiare il suo primo quarto di secolo nell’Unesco World Heritage, e poi ripartire verso ulteriori traguardi, come quello del 2030, quando ricorreranno i mille anni dalla fondazione della celebre Basilica Patriarcale, o del 2025, quando la vicina Gorizia sarà Capitale Europea della Cultura insieme a Nova Gorica.

Il 5, il 6 e il 7 dicembre 2023 un importante convegno celebrerà i 25 anni del sito Unesco di Aquileia: un’occasione per fare il punto della situazione, intessere nuove collaborazioni ed elaborare le ricette del futuro.
L’evento sarà introdotto da un suggestivo momento musicale nella Basilica Patriarcale con i discanti, canti sacri dell’antica liturgia di Aquileia giunti fino a noi attraverso codici miniati del XIII secolo. Seguiranno i saluti delle istituzioni e il brindisi di apertura con le eccellenze vinicole del territorio.

SI CONTINUI A LEGGERE IN
FONTE

(3)