Composizione e regolazione della crisi d’impresa: la continuità aziendale FIRENZE 11-12 NOVEMBRE 2022 Auditorium Camera di Commercio di Firenze Piazza Mentana, 1

Con il convegno di San Martino l’OCI ritorna a Firenze nella prestigiosa cornice della Camera di commercio  al fine di confrontarsi con gli attori che in questo ultimo anno hanno gestito il nuovo strumento della composizione negoziata della crisi, la cui regolazione dal D.L. 24 agosto 2021, n. 118 conv. con modif. L. 21 ottobre 2022, n. 147 è, infine, transitata nel Codice della crisi (d.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14), grazie all’ultimo prodotto del legislatore delegato (d.lgs. 17 giugno 2022, n. 83).

Verrà, quindi, fatto un bilancio del primo anno di applicazione della composizione della crisi – che ha operato in modo trasversale con la (ormai) vecchia legge fallimentare e il (nuovo) Codice della crisi – nel luogo istituzionale in cui opera la commissione chiamata a operare la nomina dell’esperto indipendente, anche nella prospettiva dei rapporti con le prime applicazioni giurisprudenziali in materia di misure protettive (delle quali è stato riscontro nello stesso massimario della giurisprudenza di merito del sito OCI).

L’operatività del nuovo istituto verrà, poi, affrontata nella prospettiva di due grandi scommesse che hanno connotato la riforma in materia concorsuale (anche su impulso della normativa europea e la cd. Direttiva 2019/1023 del 20 giugno 2019, meglio nota come cd. Direttiva Insolvency): l’emersione anticipata della crisi e la continuità aziendale, valori connotati da una stretta interferenza reciproca

Sarà quindi interessante affrontare l’esperienza del primo anno di applicazione del nuovo istituto di emersione anticipata, verificando le varie modalità di declinazione della continuità aziendale nei singoli strumenti di regolazione della crisi.
Si continui a leggere in

(1)